Tranquillità

Stanco
Con la testa in giù.
Respiro profondo
E
Mi dimentico.
Ricordo le onde del mare,
Il volo statico dei gabbiani
E mia nonna con un capello di paglia spostato
Dal vento.

Un giorno tornerò a vedere
Le stelle calde.

Tranquillità cercate e
Mai
Trovate.

Annunci

Sottile dolore ad ogni respiro. È la vita. È la morte. È l’uomo.
Indicibile dolore, dalla gola, dallo stomaco. Non vivo senza, è il mio dolore.
Sono io quel dolore.
È carne
È anima
Quel dolore è la mia mente che guarda il mondo con una smorfia.
Sono io il mio dolore.